www.Stil-Novo.com Home visite 109972 pagina 00 00
info   A - Informazioni
  freccia destra Chi siamo
  freccia destra Mappa testuale
  freccia destra Dual Mappa
  freccia destra Web Sky
  B - Padova
  vai Città senza...
  vai Le mura della citta'
  vai Le strade
  vai Immagini
  vai Eventi
  vai Ieri e Oggi
  vai Fiumi e canali
  vai Il nostro cielo
info   C - SketchUp: 3D
  freccia destra Andrea Milani
  freccia destra Gianfranco Novo
Logo gallerie   D - Gallerie
 freccia destra Graffiti
 freccia destra Riflessi
 freccia destra Carnevale di Venezia
 freccia destra Astrazioni
 freccia destra Atmosfere
 freccia destra Scorci
logo pagine   E - Le pagine di...
 freccia destra Poh
 freccia destra Kato
 freccia destra Filos
 freccia destra Stilo
 freccia destra Franco
 freccia destra Paolo
  F2 - Tennis patavium
 freccia destra 2005 primavera
 freccia destra 2005 autunno
 freccia destra 2006 primavera
 freccia destra 2006 autunno
 freccia destra 2008 autunno
 freccia destra Community
  G - Disegni 3D
  vai Il nastro di Mobius
  vai La mitra
  vai Il nautilus
  vai Il toro
  H - Grafici
  freccia destra Diagrammma
  freccia destra Istogramma
  freccia destra Ortogramma
  freccia destra Tortagramma :o)
  freccia destra Stringramma
  freccia destra Stereogramma
  L - La memoria
  freccia destra Famiglie
  freccia destra Persone
  freccia destra Eventi
  freccia destra Gruppi
Privato
 
Oggi è giovedì 21 settembre 2017
2017-09-21
2017 settembre (38)
lun mar mer gio ven sab dom
         01 02 03
04 05 06 07 08 09 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30   
C - Padova
Una serie di visite tematiche come il giro delle mura comunali, la ricerca del liberty in architettura, o le opere di famosi architetti che, nei vari periodi, hanno lavorato nella nostra citta'.









Foto a fianco: Un centro commerciale senza parcheggio
D - Gallerie: i graffiti di Padova
Questi disegni sono spesso visti come un segno di degrado, ma sono opere che hanno richiesto molto impegno e qualche autore ha una certa genialita'.










Foto a fianco: zona: Via Sarpi, titolo: Sar. 09
D - Gallerie: riflessi
Qualche volta le immagini riflesse rimandano una realta' nuova, scomposta, deformata.
Per scoprirla basta un po' di attenzione.










Foto a fianco: Loggia amulea, riflessioni ripetute
Le pagine di Stilo: Le due sorelle
Le due sorelle


Le vidi quasi per caso: una seduta in fondo al negozio, l'altra in piedi, dietro il bancone, mentre parlava con un cliente.

Ne fui folgorato.
Rimasi abbagliato, indifeso, senza capire che cosa mi attraesse con tanta violenza.
Non erano semplicemente belle: nei loro occhi, nel sorriso, nella forma perfetta del volto… no, era qualcosa d'indefinito, forse una luce, un roseo chiarore proveniente dalla morbidezza vellutata della pelle... niente, non riuscivo a trovare le parole per descriverle.
Il sentimento che provavo era così invadente, assoluto che mi toglieva ogni capacità di critica: potevo solo guardare.
Guardare e basta.
Quando mi riebbi, finsi di essere interessato alla merce esposta, rimasi immobile, con gli occhi rivolti agli ombrelli, alle valigie, gettando timidamente qualche sguardo ora sull'una, ora sull'altra, combattuto fra la voglia di prolungare l'estasi e la paura di essere scoperto in quello stato di completa prostrazione; poi il coraggio mi venne meno e me n'andai.

In seguito, spesso, durante le mie passeggiate, cercavo di passare davanti al negozio e, sempre, fingendo di guardare gli ombrelli o le valigie, restavo a lungo in ammirazione.
La cosa si ripeté molte volte durante i giorni, i mesi che seguirono, finché mi abituai a superare lo shock: la loro bellezza mi parve sempre più normale e cominciai a diradare le visite.
Ogni tanto, per caso, tornavo a passare da quelle parti e guardavo, meno timidamente, le due belle donne: non c'era più l'intensa emozione delle prime volte, ma provavo, o desideravo provare ancora un certo piacere.
Poi, un giorno, preso da altri pensieri, passai senza fermarmi e così le volte successive, finché dimenticai.

Molti anni più tardi, mi fermai davanti alla vetrina, avevo bisogno di un ombrello, le vidi, ricordai.
Ormai invecchiate, il volto stanco e senza traccia dell'antica bellezza, era diventato amaro, triste.
Le guardai interdetto, nello stesso atteggiamento del passato, ma con ben altri sentimenti.
Una di loro, quella che sembrava più giovane, mi vide e cercò nella memoria qualcosa... qualcosa che non trovò.
Venne sulla soglia e mi guardò con aria interrogativa.
Sorridendo imbarazzato dissi:
- Forse stasera pioverà, -
poi, indicando un ombrello
- prendo quello. -
Lei rimase interdetta, si aspettava altro, ma non sapeva cosa.
Senza perdere l'espressione incerta mi precedette all'interno, prese l'ombrello e me lo porse; pagai e uscii.
Aveva cominciato a piovere, rimasi un attimo sulla soglia per aprire l'ombrello e udii un frammento di dialogo:
- Un signore distinto. - disse una,
- ... eppure mi ricorda qualcosa. - rispose l'altra.

Mi allontanai sotto una pioggia sottile e silenziosa, una dolce tristezza mi avvolse e mi accompagnò sulla via di casa.



... se vuoi leggere questo racconto con più calma vai alle pagine di Stilo





E - Le pagine di...
Racconti fantastici, filosofici e poetici, massime e poesie.








Per leggere con calma clicca sul libro    
F - Tennis
Alcune immagini dei tornei disputati nei campi del tennis Patavium.









Nella foto - Un momento di relax
Una foto del torneo
Mitra   G - Superfici matematiche
OpenGL è un sitema di rappresentazione grafica che permette di disegnare superfici immaginarie od oggetti reali.
In questa sezione sono mostrate alcune superfici disegnate con questo progamma.



Nella foto a sinistra    Mitra
LINKS
pagina 00 00 visite 109 972 Home AGGGGGGG software di Gianfranco Novo GfN